INFORMAZIONI SULLA POSA

Tutti i prodotti delle collezioni devono  essere conservati in ambiente asciutto e con imballo integro. Gli imballi dovranno essere tolti solo al momento della posa che deve avvenire con serramenti installati ed intonaci asciutti.

Al momento della posa l’umidità ambientale deve essere compresa tra 45% e 60% e temperatura non inferiore ai 18°C.

Tutti i prodotti della collezione “Prêt a Porter” si posano inchiodati su megatelli o incollati al sottofondo (cementizio o altro).

I disegni possono essere montati con il sistema della posa flottante. In quest’ultimo caso è necessario inserire tra il prodotto ed il sottofondo un film di politilene 0,2 mm e l’apposito materassino.

L’umidità dei sottofondi non deve superare il 2% in peso per massetti di tipo cementizio normale o ad essiccazione rapida, l’ 1,7% per massetti riscaldati e lo 0,5% per massetti di anidride. Il controllo dell’umidità deve essere fatto immediatamente prima della posa con igrometro al carburo tipo GANN.

Sconsigliamo la posa su sottofondo riscaldato. Per ulteriori indicazioni sulla posa in opera fare riferimento al “Manuale per la posa di pavimenti in legno per uso civile” (edito da Edilegno/Federlegno Arredo) e depositato in ogni Camera di Commercio italiana.

Nel caso di difetti evidenti dei prodotti, non si accettano contestazioni di alcun tipo sui materiali posati. L’utilizzo del materiale o la sua alienazione da parte del compratore costituisce l’accettazione dello stesso e il riconoscimento della corrispondenza a quello pattuito con rinuncia di qualsiasi contestazione. Se si evidenziano difetti durante la posa, il compratore dovrà sospenderla immediatamente e comunicarli entro 8 giorni dalla scoperta, pena la decadenza da ogni diritto di garanzia.

 

ISTRUZIONI PER LA CONSERVAZIONE E MANUTENZIONE         
Il mantenimento dell’umidità dell’area compresa tra il 45% ed il 60% e la temperatura ambientale tra i 18° e 20° C evitano la comparsa di fessurazioni, di rigonfiamenti e di microfratture (setolature).
Eventuali risalite d’umidità del sottofondo o allagamenti possono danneggiare in maniera anche irreversibile la pavimentazione lignea.
Macchie di colore create dalla presenza di tappeti od altri oggetti, tendono a scomparire quando il pavimento viene esposto alla luce per un periodo adeguato.
MANUTENZIONE ORDINARIA

SUPERFICI VERNICIATE

-       Utilizzare aspirapolvere o panni specifici
-       Lavare con strofinaccio ben strizzato evitando ristagni d’acqua ed eventualmente utilizzare detersivi neutri liquidi (ph 8 max) e non schiumosi. Non utilizzare prodotti abrasivi o contenenti ammoniaca
SUPERFICI OLIATE
-       Utilizzare aspirapolvere o panni specifici
-       Lavare con strofinaccio ben strizzato evitando ristagni d’acqua – saltuariamente secondo necessità utilizzare soluzioni saponose specifiche per pavimenti ad olio. Non utilizzare prodotti abrasivi o contenenti ammoniaca
SUPERFICI CERATE
-       Utilizzare aspirapolvere o panni specifici
-       Lavare con strofinaccio ben strizzato evitando ristagni d’acqua – saltuariamente secondo necessità applicare della cera solida neutra o colorata in relazione al colore iniziale di finitura e successivo passaggio di lucidatrice. Non utilizzare prodotti abrasivi o contenenti ammoniaca
MANUTENZIONE STRAORDINARIA
Rivolgersi al rivenditore di fiducia per appositi prodotti ad uso professionale da applicare

 

MODALITA’ DI SMALTIMENTO

Il prodotto non va disperso nell’ambiente ma conferito ai sistemi pubblici di smaltimento in conformità alle disposizioni delle normative vigenti.

 

AVVERTENZA

La presente Scheda Prodotto ottempera alle disposizioni di legge del 10/04/1991 nr. 126 “Norme per l’informazione del consumatore” e del decreto 08/02/1997 n. 101 “Regolamento d’attuazione”.

 

CERTIFICAZIONI E GARANZIE DEI NOSTRI PARQUET

Sono a norma CE (obbligatoria dal 1° Marzo 2009)

Hanno classe di fuoco M1, S1 o equiparate (obbligatoria secondo il decreto ministeriale del 15 marzo 2005)

Utilizzano vernici altamente certificate senza formaldeide secondo lo STANDARD ENW 717 o equiparati (norma UNI relativa alla determinazione del rilascio di formaldeide con il metodo dell’analisi del gas per i pannelli a base di legno)

Utilizzano solamente colle e oli certificati e rispettosi delle più severe normative europee in materia di emissione di sostanze nocive;
Oltre questi requisiti "minimi" che dovrebbero avere tutti i parquet commercializzati nella Comunità Europea (ma spesso non è così) per la maggior parte dei nostri pavimenti in legno è possibile anche avere le certificazioni di:

richieste generalmente per l'utilizzo di pavimenti in legno in opere pubbliche quali scuole, teatri ecc; queste prove vengono generalmente effettuate dal CATAS.

Sono certificazioni che identificano i prodotti contenenti legno proveniente da foreste gestite in maniera corretta e responsabile, assicurando cosi' elevati standard di salvaguardia delle caratteristiche ambientali, sociali ed economici delle foreste. Per maggiori informazioni su questi standard qualitativi potete visitare direttamente i siti degli enti www.fsc.org e www.pefc.org

La produzione e il ciclo di lavorazione avviene ancora completamente in Toscana, all’interno dell’azienda, con un controllo assoluto di ogni fase: stagionatura, essicazione, taglio, incollaggio, profilatura, oliatura, verniciatura e finitura,eseguita a mano dagli esperti mastri artigiani locali.